sabato, novembre 18, 2017 19:37

Black Circle / Xasthur – A Living Hell (Split, 2008)

Split limitato a 888 copie al Mondo di cui le prime 244 in vinile giallo con allegata una t-shirt.
Questo split ci presenta due progetti solidi dediti ad un black metal di stampo atmosferico e depressivo.
Sto parlando ovviamente di Black Circle e Xasthur.
La prima composizione dello split è affidata al progetto svedese Black Circle che è una one-man band proprio come Xasthur (storico progetto americano).
Strijd si occupa della realizzazione di tutte le linee vocali e di suonare tutti gli strumenti. Attivo dal 2001 ha rilasciato finora due full-lenght e questo split.
” As Fire Scourged the Heavens ” è una composizione deprimente con riff chitarristici ossessivi quanto deliranti ed opprimenti. L’incedere del brano è praticamente doom con riff di chitarra e giri di basso che si rincorrono e che eseguono gli stessi accordi per tutto il brano (o quasi) ecco il perché dell’ossessività così marcata del pezzo. La voce, lacerante, in scream del bravo Strijd riesce quasi da sola ad incantare ma tuttavia il brano rimane abbastanza piatto e sempre uguale. Tranne rarissimi casi come ad esempio quando verso la fine le chitarre finalmente eseguono fraseggi leggermente diversi anche se per poco e per poi ritornare nel tema principale del pezzo. Pezzo depressive convincente anche se, tutto sommato, troppo ripetitivo e lungo.
La seconda e la terza composizione dello split sono affidate al progetto americano creato e supportato da Malefic (alias Scott Conner) ovvero Xasthur.
E’ vero però che negli ultimi tempi Xasthur si fa “aiutare” da un membro session, vale a dire M.H. per le parti vocali. Secondo me non è stata una buona scelta.  La voce completamente delirante e depressiva di Malefic non è facilmente rimpiazzabile dal primo che passa, e anche se è un cantate che ha alle spalle gruppi noti non sarà mai la stessa cosa. Chiudo la parentesi sulla voce e mi concentro sui due pezzi a firma Xasthur.
“ A Living Hell “ dopo una meravigliosa introduzione che solo il grande Malefic può creare, eccoci dinnanzi al pezzo migliore di tutto lo split. Peccato solo duri veramente poco e peccato soprattutto per la parte vocale che dice praticamente nulla. Ci sarebbe stato benissimo un ottimo scream del buon Malefic. Ma tant’è e dobbiamo accontentarci. Splendide le atmosfere, raggelanti, create dal geniale Scott Coroner.
“ The Southernmost Voyage  “ magnifiche le atmosfere egregiamente create dal bravissimo Malefic intento ad estrapolare il meglio da questa composizione dei Tiamat. La parte strumentale, come per la traccia precedente è la cosa migliore della composizione riesce ad ammaliare e a stupire come sempre. Le egregie qualità di Malefic si mostrano in tutta la sua oscurità- Peccato per le parti vocali, non proprio indovinate anche se migliori rispetto alla precedente composizione.
Concludendo uno split godibile che però non convince in pieno come altre release del geniale progetto Xasthur.
Sappiamo bene che le qualità di Malefic sono straordinarie ma in questo lavoro non emergono in pieno.
Uno split indubbiamente buono, ma sinceramente Xasthur può e DEVE dare qualcosa di più.

Recensione a cura di: Darkthrone85

Giudizio Complessivo: 6/10

Tracklist

Black Circle
1.As Fire Scourged the Heavens

Xasthur
2.A Living Hell
3.The Southernmost Voyage (Tiamat cover)

Comments are closed.