luned, novembre 20, 2017 17:13

Bilskirnir – For the Return of Paganism (Ep, 2001)

Progetto del coerente musicista tedesco Widar (impegnato in questa one-man band e  in tanti altri progetti, tra i quali gli Wolves)
Black Metal dalle forti tinte NS.
Chi non è interessato a determinate tematiche può tranquillamente soprassedere e non acquistare il disco; ma non divaghiamo.
Ep limitato a 500 copie numerate a mano.
Nel Lato A, del 7” troviamo :  “ For The Return Of Paganism ” la title-track dell’ep. Parte con un black metal di stampo raw e, fin dal principio, nsbm come tematiche liriche. Ciononostante, sarebbe veramente riduttivo collocarlo solo in quello stretto filone musical-politico. Splendida lo voce con un timbro scream violento e freddo. Ottimi  riff “staccati” e particolarmente incisivi, così come tutto il resto della musica, prodotta da Widar, bravissimo anche col basso e la batteria.Grandiosi i giri di basso che aumentano l’intensità ritmica del brano. Ottimi i riff chitarristici, taglienti e glaciali. Non c’è una caduta di stile ne una caduta di tono nello scream. Molto ben realizzate le atmosfere “epiche” e “pagane”. Grandissimo brano.
Il lato b del 7” è invece assegnato ad un duo di cover del mitico progetto Burzum “ Aske / The Depressive Vision Of The Cursed Warriors “ realizzate in maniera personale e particolareggiata dall’artista teutonico.
I riff sono magistrali, la registrazione è perfetta, molto raw e in presa diretta, come quella del Conte, anche la voce è un po’ effettata, come l’originale, e molto diversa dall’altra facciata, dove si sentiva in modo diretto e senza distorsioni ed effetti.
Composizioni immortali, create da un genio della musica black, cui  Widar ha reso il giusto tributo con questa sua personale versione.
Ottimo Ep.
Suonato e prodotto in modo egregio (produzione molto raw)
Un plauso va fatto a questo artista sempre in linea con i suoi ideali politici e filosofici, tradotti in musica in maniera esemplare in ogni suo progetto.
Se amate soprattutto questo genere di musica, un ep del genere non può mancare nella vostra collezione.

Recensione a cura di: Darkthrone85

Giudizio Complessivo: 8/10

Tracklist

1.For The Return Of Paganism
2.Aske / The Depressive Vision Of The Cursed Warriors (Burzum cover)

Comments are closed.