domenica, novembre 19, 2017 21:25

Bilskirnir – Dem Feind Entgegen (Ep, 2011)

Ep realizzato dall’etichetta discografica Dark Hidden Productions, presentato come Mini Cd contenente materiale re-registrato e inedito.
Il progetto tedesco Bilskirnir (il progetto si forma nel 1996 e dall’anno successivo diviene attivo discograficamente con l’uscita del primo demo) è senza dubbio uno dei massimi esponenti (se non il massimo in senso assoluto) dell’ NSBM.
Questo non solo per le argomentazioni nei testi ma anche e soprattutto per una coerenza e delle scelte compositive che da sempre hanno elevato il livello qualitativo del progetto Bilskirnir.
La mente ed il braccio di questa one-man band è Widar. Si occupa di tutto dalla composizione musicale a quella lirica; passando per l’esecuzione.
Le tematiche liriche sono principalmente il nazional socialismo e il paganesimo.
Lo stile musicale è un black metal diretto e grezzo.
“ Dem Feind Entgegen “ durante l’avvio della prima traccia possiamo subito notare le caratteristiche tipiche del Bilskirnir sound. Struttura semplice quanto efficace, cantato in lingua tedesca, riff chitarristici toccanti ed  intensi inserimenti melodici che fungono da supporto e amalgama sonora. Molto buona anche la struttura ritmica (anche se non particolarmente incisiva). Il lavoro di Widar è ineccepibile e l’artista tedesco ci regala una prima composizione eccellente. Puro NSBM.
“ Hunting at Night “ riff chitarristico ossessivo seppur non particolarmente veloce, produzione grezza ma che mette in evidenza ogni singolo strumento suonato dal musicista tedesco; la voce in scream è, da sempre, l’arma in più del progetto. Le scream vocals sono feroci, rese ancor più taglienti dai testi al vetriolo di Widar. Durante lo scorrere un fraseggio chitarristico leggermente più elaborato avrebbe donato maggiore longevità ed armonia al pezzo anche se, a conti fatti, la composizione risulta più che godibile.
“ Wir Rufen Deine Wolfe “ ritmo tendente addirittura al doom, cadenzato e claustrofobico; le  scream vocals chiudono al meglio il cerchio infondendo disperazione nell’ascoltatore. È così che si presenta la terza traccia del lotto. Questa è la composizione più corta del disco, il minutaggio totale non supera i due minuti e quarantaquattro. Traccia comunque molto particolare sia a livello strumentale che vocale. Il risultato finale è molto buono.
“  Through the Occult Veil “ chiude l’Ep un rifacimento di una storica composizione del polacco Rod “Darken” Fudali (Graveland). Quando si riesce a tributare la giusta importanza al pezzo originale, così come fa l’artista tedesco in questo caso,  non si tratta di una semplice cover. Si tratta di un tributo vero e proprio. Ed è proprio questo lo spirito adoperato da Widar per questo brano, tributare ulteriore onore allo storico progetto polacco.
Il tedesco Widar è una garanzia di qualità assoluta, soprattutto se vi piace il genere NSBM.
Anche questo episodio discografico non fa eccezione e regala all’ascoltatore un ottimo prodotto targato Bilskirnir.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1.Dem Feind Entgegen
2.Hunting at Night
3.Wir Rufen Deine Wolfe
4.Through the Occult Veil (Graveland cover)

Comments are closed.