mercoledž, novembre 22, 2017 20:01

Besatt – Tempus Apocalypsis (2012)

Ecco un altro prodotto sfornato da quella instancabile fucina del genere Black Metal che √® la Polonia, Tempus Apocalypsis ultima fatica per una band, per cos√¨ dire, non di primo pelo, la loro prima produzione risale al remoto 1996, ma i Besatt, forse a causa di altalenanti risultati qualitativi¬† nelle loro opere, non hanno mai sfondato veramente sui mercati internazionali….almeno fino ad ora.
Tempus Apocalypsis sembra aver premiato i loro sforzi e la loro coerenza, ricordiamo che si tratta di una band di duro e puro Satanic Black Metal, ricorrendo ad accorgimenti che dimostrano come la band abbia finalmente raggiunto quella maturit√† a lungo inseguita. Pur mantenendo fede all’ortodossia del genere, ritmi sostenuti, velocit√† elevate e via dicendo, possiamo riscontrare uno sgrezzamento del suono che rende possibile l’inserimento di parti armoniche, anche se non melodiche, in cui i rallentamenti e gli assoli di chitarra acustica risultano particolarmente azzeccati, creando atmosfere e sensazioni che difficilmente, in un recente passato, avrebbero trovato terreno fertile in un genere cos√¨ estremo ed elitario. Forse non potremo parlare di un disco innovativo, ma gi√† il genere in questione non si presta molto a cambiamenti drastici, ma sicuramente la band √® stata capace di raggiungere l’obbiettivo che si era proposta, proponendo un album di buona qualit√† in grado di far dimenticare i risultati non sempre eccelsi del passato.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1. Seals of Hate
2. Trumpets of Desecration
3. Fallen
4. There…
5. War Gathering
6. Seven Great Plagues
7. Queen Babylon
8. The Prophecy
9. The Final Battle

Comments are closed.