luned, novembre 20, 2017 17:11

Basilisk – Vintyrhell (Demo, 2004)

Siamo di fronte ad un progetto che definire raw black metal è poco.
E’ poco, perché il suono è così grezzo che non può non ricordarci il celeberrimo movimento (soprattutto per le parti vocali) della Legiones Noire francese.
Basilisk è la one-man band di Vintyr. Autore sia delle musiche che delle liriche.
“  Breaker Of Wills “ Dopo alcuni secondi eccoci alla prima composizione che propone un ottimo riff portante e delle vocals che definire bestiali è poco. Grande il lavoro di Vintyr che si produce in delle progressioni strumentali e vocali non da poco. Fanno impressione le parti vocali perché particolarmente indiavolate e ricordano da vicino lo screaming vocals dei Belkeltre. Composizione che non cambia molto ne stile ne ritmo ma che è una traccia ossessiva basata molto sul “rumore bianco” prodotto dai vari strumenti e (soprattutto) sulle screaming vocals assassine di Vintyr.
“  Night Of Terror “ parte con una chitarra distorta che rende marcissimo il suono. Dopo poco i riff si fanno prolungati e doomegianti. L’atmosfera è depressiva ma sinceramente preferivo la furia totale del primo brano. Rimane comunque un pezzo valido.
“ Murder  “ Ottimo riff chitarristico che introduce al meglio il brano (forse il migliore dell’intero demo). I riff sono molto curati e le vocals sono, come sempre, bestiali. Scream perfetto su musica ben realizzata e suonata, peccato solo per la produzione, ok il black metal raw ma in alcuni momenti si arriva alla cacofonia.
“ I Rule Depression  “ Riff chitarristico e batteria programmata introducono alla grande questo pezzo che è prodotto leggermente meglio del precedente. La voce di Vintyr, infatti, si fa ascoltare meglio così come tutto l’insieme strumentale. Ottimo lo screaming vocals dell’inglese, così come la parte strutturale-compositiva. Questa canzone cambia anche diverse volte ritmo e rende il demo meno monocorde.
“  Death “ Canzone cortissima, meno di un minuto e mezzo. Personalmente adoro questo pezzo, in pochissimo tempo ci fa capire tutte le qualità di questo artista. Produzione letteralmente agghiacciante fruscii vari ma questa traccia è realizzata con grandi qualità (se avete un buon orecchio altrimenti, vista la produzione, non è semplice). Ottima song tra le migliori del demo. Distruttive le beast-vocals di Vintyr.
“ The Masters Eye “ Dopo la canzone più corta del lotto (la precedente) ecco quella più lunga del demo. Atmosfere rarefatte condite da una produzione ignobile ai limiti del cacofonico. Ottimo, come sempre d’altronde, lo scream di  Vintyr così come gli inserti chitarristici
Concludendo un demo molto grezzo e consigliato a chi ama particolarmente queste sonorità.
Certo, se solo avesse avuto una produzione anche solo leggermente migliore, sarebbe stato ben diverso il voto finale.
Ad ogni modo, onore al bravissimo Martin Edward, con il rammarico che anche questo progetto, dopo soli due demo e un full sia già finito.

Recensione a cura di: Darkthrone85

Giudizio Complessivo: 7,5/10

Tracklist

1.Breaker Of Wills
2.Night Of Terror
3.Murder
4.I Rule Depression
5.Death
6.The Masters Eye

Comments are closed.