sabato, novembre 18, 2017 13:43

Azarath – Holy Possession (Ep, 2011)

Progetto polacco dedito ad un black / death metal spaccaossa.
Attivi dal 1998, con l’uscita del primo demo, Traitors. Seguiranno negli anni, quattro full-length, uno split e un ep.
Seguirà, di qui a breve, il nuovo full-length. I vari album che sono stati realizzati dal combo polacco sono stati dei veri e propri massacri sonori, pura e incontrastata violenza sonora sorretta da un’ineccepibile qualità tecnica.
La  Witching Hour Productions ha prodotto questo nuovo Ep in 666 esemplari.
Questa la formazione del combo polacco per l’Ep : Necrosodom – voce, chitarra; Inferno – batteria; Bart – chitarre; Peter – basso.
“ Holy Possession ” Nella title-track La musica è stata composta da Inferno & Bart, mentre il testo è ad opera di Necrosodom. Parte la traccia e l’ascoltatore, viene invaso da una scarica di violenza incredibile. Il muro ritmico eretto da Inferno dietro la batteria e dal resto del combo con chitarra e basso è di una potenza inaudita. Ottime le scream vocals di Necrosodom, eccellente la sezione ritmica formata da batteria, chitarra e basso; rispettivamente  Inferno,  Bart e Peter. Risultato finale violentissimo ma con una notevole perizia tecnica. Splendide le innumerevoli variazioni stilistico-compositve, i cambi di tempo, ritmo e dinamiche inserite dalla batteria e dalle chitarre del combo polacco. A metà brano troviamo anche un solo di chitarra (ovviamente iper-distorto) che aggiunge ulteriore peculiarità ad una traccia perfetta. Lo scream / growl di Necrosodom completa l’opera alla grande regalandoci una perla nera di puro black / death metal.
“  Rebel Souls “ La seconda traccia è una cover dei Damnation, connazionali polacchi, attivi dal 1991 al 2003. Gruppo dedito ad un death metal di stampo fortemente satanista e anticristiano. Omaggio riuscito in ogni minimo dettaglio per gli Azarath. Performance d’insieme assolutamente perfetta in ogni singolo dettaglio. Inferno, al drumkit, vero e proprio mattatore del brano assieme all’incessante muro sonoro creato insieme a chitarre e basso a completare l’opera, ovviamente, le scream / growl vocals di  Necrosodom. Ancora una volta pura violenza intrisa di nero e impreziosita da molteplici peculiarità tecniche di altissimo livello come le numerose variazioni stilistiche che donano al brano maggiore longevità.
Ottimo Ep. Una vera e propria mazzata incredibile ai danni del “povero” ascoltatore di turno.
Terrificante violenza sonora eseguita con estrema perizia tecnica.
Consigliato agli amanti delle sonorità più estreme e tecniche.
Straordinario Inferno dietro la batteria; ma questa, specialmente per chi segue il metal estremo, non è certamente una novità; anche con i ben più blasonati Behemoth rimane un’autentica macchina da guerra.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 8/10

Tracklist

1. Holy Possession
2. Rebel Souls (DAMNATION cover)

Comments are closed.