mercoledž, novembre 22, 2017 19:56

Aven – The Last Thought Of Judas (2012)

Primo full length d’esordio per questa One Man Band d’oltralpe, che , a differenza di diversi suoi conterranei dai nomi pi√Ļ noti che hanno preferito esplorare i territori di conquista del genere¬† progressive o comunque post black metal, sembra aver preferito percorrere una strada pi√Ļ attinente all’ortodossia del genere¬† mantenendo quei parametri che contraddistinguono lo stesso, pur non disdegnando una notevole contaminazione di Atmospheric che ha reso pi√Ļ piacevole e scorrevole l’ascolto. Piacevole √® di sicuro la sovrapposizione di chitarre dal suono pulito e melodico su quelle ronzanti di sottofondo, danno un senso di imponenza all’intera struttura dei brani e una discontinuit√† nei ritmi altrimenti troppo simili e, comunque, mai esasperati o velocissimi, bellissimo l’assolo nella parte centrale di For Human Kind.
Come gi√† detto in precedenza, √® un disco che non si avventura in sonorit√† nuove o in sperimentazioni di alcun tipo, ma nell’ambito del genere Black Metal, si presenta con buone referenze e con ampi margini per future evoluzioni, le potenzialit√† ci sono, non ci resta che attendere.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1. Stones Whisper
2. For Human Kind
3. Aven
4. Autumn
5. Misanthropy
6. The Last Thought Of Judas
7. From Johnny Cash To Venom

Comments are closed.