domenica, aprile 22, 2018 19:56

Athanor – Darkness, Hate and Cosmic Holocaust (2012)

Secondo full length per questa diabolica band molisana, che, a distanza di 5 anni dalla pubblicazione del precedente 666% Necrotic Black Metal, sembra continuare, senza tentennamenti, sulla malevola strada che segue l’ortodossia di un genere difficile, a volte, da capire e che ammette rare contaminazioni all’interno dello stesso. Le tematiche affrontate dalla band, sono chiare e senza possibilità di mal intendimenti: il culto del Male e delle Tenebre. Per mettere in evidenza questa filosofia oscura, la band si avvale dei suoni tipici dell’Old School Black Metal di stampo nordico, quindi non aspettatevi nulla di innovativo, ma, per chi crede e vuole identificarsi nella parte più malvagia e distruttiva della filosofia del lato Sinistro, questi sono i suoni che lo rappresentano,  suoni di guerra, suoni che guidano un esercito dedito all’annientamento, non c’è spazio per la pietà….non adesso, forse, nella prossima era. Come avrete capito, non c’è molto spazio per la melodia in questo disco, solo in pochi casi, tra cui la brevissima Thalarion, che, con quel poco più di un minuto di chitarra pulita, sembra volerci riportare per un attimo ad una forma di vita più umana, il resto è solo duro, puro  e buon Black Metal.  Buon disco, raccomandato agli appassionati del genere.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 8/10

Tracklist

1. Sacrilegum (the Invocation)
2. Darkness and Hate
3. Ancient Life
4. Kingdom of Eternal Shadows
5. Death’s Passage
6. Thalarion
7. Athanor
8. Cosmic Holocaust
9. Ritual of Necrotic Cult
10. Stavkirke Doesn’t Burn Anymore
11. Night of War (Second Genocide)
12. A Dark Remembrance
13. Blood on Black Velvet

Comments are closed.