lunedž, novembre 20, 2017 05:42

Astarium – Invasion to forbidden (Ep, 2011)

Nuova uscita per la one-man band russa creata da SiN (voce, chitarra, samples e programmazioni).
Il progetto Astarium inizia nel 2005, ma √® dall’anno successivo che si sviluppa con il primo demo datato 2006 (Monolith of Abysses).
Seguiranno poi due full-length (2008, 2010), un demo e uno split nel 2009 fino ad arrivare al 2011 con questa nuova uscita.
Ep rilasciato dall’etichetta discografica Tryby, in edizione limitata e numerata a mano a sole venticinque copie.
Il genere proposto è un particolare  Symphonic Black Metal.
Per quanto riguarda le tematiche liriche ricorrenti troviamo : oscurità, eternità, morte e tutto quello che concerne il male in senso assoluto.
‚Äú Invasion To Forbidden¬† ‚Äú la title-track √® aperta da un’introduzione horrorifica che alimenta il grado di interesse nel proseguire con l’ascolto del disco. Ottimi i synth utilizzati, le programmazioni e soprattutto l’atmosfera creata da SiN. Dal secondo minuto possiamo ascoltare anche dei bei riff chitarristici che si inseriscono alla perfezione nel tappeto sonoro di synth e programmazioni. A chiudere in bellezza il tutto ci pensa la particolarissima voce in scream che declama una lirica molto interessante. Traccia che, durante gli otto minuti totali, si districa verso lidi che vanno dal black metal al dark ambient senza mai annoiare l’ascoltatore.
‚Äú Primordial Spawn¬† ‚Äú naturale continuazione della storia iniziata precedentemente con la prima traccia. Dapprima troviamo un introduzione horrorifica che sonda il terreno, dopo qualche secondo, degli ottimi synth rafforzano l’atmosfera e a ridosso del secondo minuto, degli innesti chitarristici introducono la componente black metal. L’unica pecca assoluta √® la batteria programmata (la drum machine utilizzata √® troppo sintetica e rovina eccessivamente la bellezza della song).
‚Äú Hermodr A Helferd ‚Äú outro horrorifica, strumentale che chiude il disco, donando all’ascoltatore un ultimo brivido.
Un buon Ep che mette in luce, ancora una volta, le notevoli qualità di SiN.
Le idee di SiN sono senz’altro meritevoli, se riuscir√† ad aggiustare qua e la anche qualche falla esecutiva (soprattutto a livello di produzione con la drum machine eccessivamente sintetica) sono sicuro che il prossimo lavoro sar√† ancor pi√Ļ meritevole.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 7/10

Tracklist

1. Invasion To Forbidden
2. Primordial Spawn
3. Hermodr A Helferd

Comments are closed.