lunedž, novembre 20, 2017 05:43

Aryos – Prophetie Acide (Ep, 2011)

Nuovo lavoro per i transalpini Aryos.
Vinile sette pollici, limitato a trecente esemplari edito dall’etichetta discografica¬† Deus Ex Machina Division.
Il gruppo Aryos nasce nel 1994, ma prende forma, discograficamente parlando nel 1999 con la release del primo demo intitolato : Le Paroxysme . Già da questo primo lavoro (difficile, particolare ed incredibilmente intricato anche dal punto di vista lirico) si scorgono le prime venature di quello ceh sarà poi il sound che contraddistinguerà le future uscite del gruppo francese.
Fra il 2002 e il 2003 troviamo due ep e una compilation che fungono da trait d’union fra il primo demo e il full-length del 2004; il meraviglioso Ma√ģtre des Dominations C√©r√©brales.
Nel 2008 √® uscito anche uno split in compagnia dei Regnant and Thrall dall’evocativo titolo : A C√©l√©bration to Lilith Von Sirius.
Ed arriviamo nel 2011 a questa nuovo Ep.
Questa la formazione del combo : Régius Pétal- batteria, basso; Mysterious Artémisia Рvoce femminile; Aliltéas Gornnec Рtastiere; Emperor Napharion Zbiagagze Рvoce e chitarre.
‚Äú Prophetie Acide ‚Äú la prima composizione del lotto, nonch√© title-track dell’opera, si presenta come la classica traccia a firma Aryos; vale a dire : pura avanguardia black metal suonata in maniera ineccepibile con numerosi cambi di tempo, liriche intense, scream vocals assassine e tutto quello che ha reso il combo un piccolo culto nel panorama black francese. Splendide le atmosfere create dal combo transalpino durante lo scorrere del brano, complici soprattutto le magnifiche orchestrazioni realizzate abilmente da Alilt√©as Gornnec alle tastiere. In questo caos maestoso si inseriscono splendidamente le clean vocals femminili di¬† Mysterious Art√©misia. Sul finale troviamo anche un pregevole fraseggio chitarristico che si inserisce abilmente nel muro sonoro eretto dal combo francese.
“ Vighneshvara “ secondo e ultimo capitolo del disco. Introduzione classicheggiante, eseguita alla perfezione dalle tastiere suonate da  Aliltéas Gornnec. Dopo qualche secondo ci si potrà accorgere che la composizione, ritmicamente e strumentalmente è eretta dal solo lavoro di  Aliltéas Gornnec a musicare la scena da dietro la sua tastiera, mentre  Mysterious Artémisia e Emperor Napharion Zbiagagze si dividono le parti vocali in maniera perfetta. Composizione di pura avanguardia musicale; sicuramente ben strutturata.
Il disco contiene due perle nere intrise di rara bellezza, quella peculiare cui da sempre il combo francese ci ha abituato.
Black metal esoterico e d’avanguardia per palati fini.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1. Prophetie Acide
2. Vighneshvara

Comments are closed.