lunedě, novembre 20, 2017 13:20

Armagedda – The Final War Approaching (2001)

A ben guardare l’artwork di questo esordio degli Svedesi Armagedda si può intuire in modo estremamente facile suonano un puro e incontaminato Black Metal, e oltre alla copertina anche il nome del gruppo lo indica facilmente.
Semmai la cosa curiosa (ma alla fine nemmeno tanto) è che pur provenendo dalla Svezia lo stile e l’immaginario è tipicamente Norvegese, quindi riffs secchi e minimali, un buon senso del ritmo che è quasi sempre incalzante.
L’unico difetto che alla lunga potrebbe essere deleterio è una vicinanza stilistica troppo marcata in alcuni frangenti ai Darkthrone.
Qualcuno quando uscì questo album li etichetto (e non a torto) proprio come la cover band di Nocturno Culto & Fenriz, e personalmente mi sento a favore di questo giudizio.
Però brani come Sign Of Evil e Skogens Mörka Djup non sono poi così male, ovviamente si poteva fare molto di più.
The Final War Approaching è un album che risveglia dal torpore gli appassionati di Black Metal per il suo gusto volutamente retro, per quel istinto innato e quasi ingenuo nei confronti di uno stile ormai veramente abusato.
Only for fans.

Recensione a cura di : BurdeN

Giudizio Complessivo : 6,5/10

Tracklist

1.Deathminded
2.Sign Of Evil
3.The Final War Approaching
4.SkogensMörka Djup
5.Unholy Sacrifice
6.UndergĂĄng
7.Död Och Pina
8.My Eternal Journey

Comments are closed.