sabato, novembre 18, 2017 19:36

Arimonium Rex – Xanay Maku Orozot (Demo, 2002)

Questa band nostrana fa parte del nutrito sottobosco nero di Roma.
Il genere del combo è classificabile come Symphonic Death\Black Metal.
Si sa molto poco di questo gruppo.
Tra le certezze però c’è il materiale che il gruppo ha lasciato impresso a fuoco su questo demo e su uno split.
L’unica informazione certa è che uno dei componenti del gruppo è il proprietario di Safarà, nota biblioteca esoterica di Roma.
Parlando del demo Xanay Maku Orozot uscito nel 2002 si presenta con una serie di profonde evocazioni esoteriche.
Un album che promette veramente bene già dai titoli: con nomi e parole presi in prestito dall’immaginario occulto/esoterico.
Il gruppo è particolarmente bravo ad emozionare l’ascoltatore e non lo annoia mai durante tutto il lavoro.
All’interno del disco si possono notare spesso canti realizzati a due voci, dolci e allo stesso tempo inquietanti con un graduale o improvviso cambio di registro vocale e di ritmo.
Un esempio di quando precedentemente è stato detto è la composizione “The Violence Of The Hunter” che è la dimostrazione di come il gruppo riesca a trasformare una quieta traccia medievale e rilassante in un esoterico inno al maligno.
Gli Arimonium Rex stupiscono per la capacità di trasmettere i loro “insegnamenti” con grande entusiasmo.
Questo raro demo lo consiglio soprattutto a chi ha amato I Mayhem nel De Mysteriis Dom Sathanas e gli “Attiliani” Tormentor nel loro Anno Domini.
Si tratta di un disco rivolto, soprattutto, a chi segue o pratica le discipline esoteriche.

Recensione a cura di : Rea Silvia Faunus

Guidizio Complessivo : 9,5/10

Tracklist

1. Zazas Zazas Nasatanada Zazas
2. Astaroth Rogot Baahuth
3. Arimon Lives…
4. The Violence Of The Hunter
5. Arioch
6. Glory To Great Father

Comments are closed.