sabato, novembre 18, 2017 00:43

Arckanum – Boka Vm Kaos (Ep, 2002)

Splendido EP per la one-man band dello svedese Shamaatae, capace di trasmettere malinconia e grande solennità in sole sue tracce, molto coerenti con lo stile a cui Arckanum ci ha da sempre abituato.
La prima composizione, “Bafomet” inizia strumentale con chitarra e batteria soffusa di sottofondo, che diventano un’ottima apertura per i vocals rabbiosi di Shamaatae che come al solito interpreta con ruvidezza e sublime aulicità i testi, improntati sui temi della natura e delle credenze del chaos-gnostico. Presenti ottimi riff di chitarra e degli inaspettati cori, che verso la fine si fanno ancora più maestosi mentre sfumano nel silenzio.
“Vm kaos, gatum ok kosmos” parte invece con riff di chitarra più grezzi per svilupparsi successivamente sulla falsariga di “Bafomet”, seppur con toni molto più dark della precedente, soprattutto nei vocals, che si fanno particolarmente angoscianti nei ritornelli. Tormentata la parte finale, dove la voce si riduce a ruvido scream e il duo chitarra-batteria continua a fomentare l’inquietudine che la traccia trasmette.
Melanconico, mirabile, geniale. Sublime perla di Shamaatae.

Recensione a cura di Akaah

Giudizio Complessivo: 8,5/10

Tracklist

1. Bafomet (Capitvlvm IV)
2. Vm kaos, gatum ok kosmos (Capitvlvm I)

Comments are closed.