martedě, novembre 21, 2017 09:52

Aquilus – Griseus (2011)

La one man band australiana Aquilus chiude il 2011 con la sua prima produzione su supporto fisico della carriera, l’album Griseus, che appare come una vera e propria rivelazione delle capacità di questo progetto.
Infatti, nonostante la breve discografia che ha preceduto questa produzione, “Griseus” appare come una release di alto livello, composta da tracce in genere molto lunghe, ma ben strutturate, dove l’atmosferic metal di Waldorf da prova di tutta la sua epicità ed aulicità, grazie soprattutto alla tastiera e ai riffing di chitarra, a tratti aggressivi (nei passaggi di supporto alla voce, sempre in growl), a tratti più eleganti e quasi leggeri, come a non voler intaccare  la grazia e la classe del brano. Il lavoro di post produzione, di grande qualità, aiuta ulteriormente l’ascoltatore a farsi trascinare nel mondo di Aquilus con una facilità sorprendente, tanto quasi non accorgersi di una traccia introduttiva lunga ben 14 minuti. Una realtà nuova, da non sottovalutare.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio complessivo: 9/10

Tracklist

1.Nihil
2.Loss
3.Smokefall
4.In Lands of Ashes
5.Latent Thistle
6.Arboreal Sleep
7.The Fawn
8.Night Bell

Comments are closed.