sabato, novembre 18, 2017 09:58

Antaeus / Katharsis (Split, 2009)

La storica etichetta Norma Evangelium Diaboli ci regala uno split che si preannuncia perfetto, fosse anche solo per i due gruppi scelti per il sette pollici.
Sette pollici, vinile pesante, molto bello l’inserto presente con testi e pregevoli immagini.
Da una parte abbiamo lo storico gruppo francese Antaeus, attivo dal 1994 e che dall’anno successivo in poi ci ha regalato tantissimi capolavori neri come la pece, album pieni di riferimenti satanici e di profondo odio disumano.
“ Misery to the Defeated “ è la classica traccia firmata Antaeus. Una perfetta mistura di black metal, liriche al vetriolo e la solita, e determinante, produzione grezza e marcescente. Dopo aver superato il primo minuto e mezzo (circa) in un’atmosfera dannatamente inquietante e funerea, grazie ad una intro magnifica, si arriva al fulcro del brano. Devastante il blast-beat che introduce nel migliore dei modi la violenta traccia del combo francese. Ottimo come sempre, grazie ad uno scream perfetto, il bravissimo MkM. Devastanti i riff chitarristici di Seth, autore di una prova fantastica per tutto il brano. Magnifici sia i suoi incessanti riff distorti che gli inserti “melodici” che vengono proposti all’interno del brano e che donano maggiore bellezza e longevità al pezzo. L’andatura del pezzo è sostenuta, i ritmi sono tirati anche se non eccessivamente caotici e nel brano non mancano cambi di tempo. Splendido ad esempio quello presente al quarto minuto. Un’ottima variazione compositiva, una pausa che prepara una ripartenza black metal perfetta, potente e precisa. Grandioso il lavoro di Seth alle chitarre e di MkM col suo inarrivabile scream feroce. Meraviglioso il finale del brano. Negli ultimi secondi, infatti, il pezzo ritorna ad un antico splendore con un tiratissimo black metal rituale tipico del primo periodo del combo francese. Composizione praticamente perfetta.
Dall’altra parte, nel side B, troviamo un altro gruppo storico.
Sto parlando dei tedeschi Katharsis. Stesso anno di formazione degli Antaeus e una nutrita discografia fra demo, split e full-length che hanno marchiato a ferro a fuoco il black metal tedesco.
“ Black Lust “ Introdotta da un rito satanico in piena regola, questa composizione esplode grazie ad un lavoro perfetto dello scream imperioso di Drakh. Devastante il suo urlo che fa da apripista allo strapotere compositivo del combo tedesco. Scorn risulta perfetto tra basso e chitarra (soprattutto quest’ultima, e con i suoi inserti dona al brano maggiore bellezza e tecnica. M.K. Dietro il drumset è inarrestabile, sembra voler distruggere la batteria in tutte le sue parti. Devastante la prova vocale di  Drakh. Perfetto. Bravissimo quando esegue dei veloci cambi di registro. Superati sei minuti e quaranta di puro caos compositivo intriso di nero, ecco giungere una piccola pausa, seguita qualche secondo dopo da una ripartenza bruciante in puro stile Katharsis.
Sette pollici grandioso che mette in luce due gruppi fondamentali del Metallo Nero.
Splendido, come dicevo ad inizio recensione, anche l’artwork minimale, ma allo stesso tempo curato, con un meraviglioso inserto a completarlo nel migliore dei modi.
Un plauso particolare ai due gruppi coinvolti nello split e, ovviamente, alla Noevdia (Norma Evangelium Diaboli) label capace di sfornare simili dischi di qualità in modo continuativo e duraturo.

Recensione a cura di: Darkthrone85

Giudizio Complessivo: 8,5/10

Tracklist

Antaeus
1.Misery to the Defeated

Katharsis
2.Black Lust

Comments are closed.