marted, novembre 21, 2017 09:56

Anorexia Nervosa – Sodomizing The Archedangel (Ep, 1999)

Cosa dire di questo gruppo, principalmente che sono dediti ad un black metal sinfonico e sono provenienti dalla Francia (terra che vede nonostante tutto, un numero ottimo di band black metal e soprattutto molto valide, come ad esempio Deathspell Omega e Peste Noire, ma solo per citarne un paio)
“ Divine White Light of a Cuming Decadence   “ introdotta da violini, usati dal grande Neb Xort, come tutti gli altri suoni neoclassici o classici che si ascoltano, dovuti alla grande perizia di questo musicista che con i synth è capace veramente di creare qualsiasi cosa. Parte subito dopo la vera song, introdotta da una rullata di batteria impazzita e dal grande cantato in screaming, molto potente e violento di RMS, ottimi gli stacchi melodici dovuti soprattutto all’interrompersi della musica, e il lasciar molto spazio alle incursioni del vero talento di Neb Xort, ottimo ai synth, grande performance vocale di RMS, davvero di forte impatto, soprattutto quando spinge la voce oltre ogni limite umano dello screaming.
“ Blood and Latex Terrortech War” parte in maniera molto più compatta e apocalittica della precedente (che era essenzialmente molto più sinfonica) è sempre il grande Neb Xort a portarci la melodia. In alcuni punti, la voce, sempre straordinaria, soprattutto quando spinge tantissimo, di RMS, rammenta davvero qualcun altro, un inglese ben più famoso di lui, proveniente dai Cradle Of Filth… e mi fermo qui. La canzone e la caratura artistica della band sono molto apprezzabili. Da rimarcare i bellissimi stacchi melodici che evidenziano le abilità strumentali della band.
“ Excreted Communion Under Khaos Zero “ grande introduzione realizzata dal solito Neb Xort, chitarra fantastica di Maître Stefan Bayle, perfetta. In pratica l’apice creativo del disco, assieme ai synth di Neb Xort. Incredibile la voce di RMS che,  in questa traccia, si spinge oltre i limiti umani con degli screaming assassini. Lla batteria sempre impeccabile (grande il lavoro di Nilcas Vant) strepitosa composizione! Bellissimo il finale che sorprende l’ascoltatore.
”A Caress of Flesh and Vomited Romance  ” dietro a questo titolo lunghissimo si presenta una song di forte impatto, un black metal di chiaro stampo sinfonico, supportato alla grande da ottimi ritmiche black metal-oriented, ottima la vocalità estrema di RMS Hreidmarr e soprattutto i synth di Neb Xort  che fanno acquisire un’aura molto particolare alla song. Complimenti ai transalpini.
Lavoro di grande pregio, veramente solido.

Recensione a cura di: Darkthrone85

Giudizio Complessivo: 8/10

Tracklist

1.Divine White Light of a Cuming Decadence
2.Blood and Latex Terrortech War
3.Excreted Communion Under Khaos Zero
4.A Caress of Flesh and Vomited Romance

Comments are closed.