lunedž, novembre 20, 2017 05:42

Ancient – Svartalvheim (1994)

Quando gli Ancient erano ancora un gruppo completamente Norvegese, quanto tempo sembra passato vero?
Eppure di cose con gli anni ne sono cambiate, dallo stile e addirittura anche nella nazionalit√†, non √® un mistero che ora siano quasi una band Italiana in tutto e per tutto. Ma la pi√Ļ grande differenza risiede nel fattore esclusivamente artistico.
In questo primo Svartalvheim persiste tutta la lezione tipica del primo Black Metal, scarno e diretto.
Tutti elementi che con gli ultimi album si sono fatti da parte in favore di un riffing e di strutture che pescano pi√Ļ dal Metal estremo moderno.
Svartalvheim è un album mediamente lungo, ma non per questo è un disco che annoia, anzi nella sua tradizione è ricco di sfumature, spesso oscure, ma varie.
Aphazel con la sua chitarra non pu√≤ che essere ovviamente il marchio di fabbrica, sempre teso e tagliente, ma con un gusto melodico che √® diventato con il tempo sempre pi√Ļ personale.
Se siete appassionati del pi√Ļ classico Black Metal mi sembra quanto meno scontato dire che la storia passa anche di qui.

Recensione a cura di: BurdeN

Giudizio Complessivo: 8/10

Tracklist

1.Svartalvheim
2.Trumps Of Sn Archangel
3.Huldradans
4.The Call Of The Absu Deep
5.Det Glemte Riket
6.Paa Evig Vandring
7.Ved Trolltjern
8.Eerily Howling Winds
9.Likferd
10.Outro

Comments are closed.