sabato, novembre 18, 2017 13:50

Ancient – Mad Grandiose Bloodfiends (1997)

Questo Mad Grandiose Bloodfiends è sicuramente il disco più sperimentale e ambizioso che gli Ancient potessero pubblicare, da cosa lo si deduce?
Per primo da un artwork non molto in linea con il tipico stile Black Metal Norvegese, di cui loro ne fanno completamente parte, almeno fino al 1997.
La sostanza però è in uno stile più vario ed eterogeneo rispetto all’immediato passato che li caratterizzava discograficamente.
Le trame sonore si fanno per alcuni versi più complesse, con inserti melodici che spesso eludono dal tipico concetto di Black Metal, ma questo non è un male sia chiaro, anzi è proprio da qui che gli Ancient posarono le basi che ha spinto la loro musica ad evolversi sino ad ora, ad eccezione del penoso The Halls Of Eternity.
Il disco è intriso di atmosfere malate, fra il romantico e il cupo, dove il concept sul sangue e il vampirismo in generale trova la sua perfetta collocazione.
A Mad Blood Scenario, Um Sonho Psycodelico e The Emerald Tablet già dai titoli celano un approccio diversi, più originale e particolare.
L’album è molto lungo, e forse qualche brano poteva anche essere messo da parte, però Mad Grandiose Bloodfiends è la testimonianza di una band che vuole cambiare, senza per questo rinnegare nulla.

Recensione a cura di: BurdeN

Giudizio Complessivo: 7/10

Tracklist

1.Malkavian Twilight
2.A Mad Blood Scenario
3.The Draining
4.Um Sonho Psycodelico
5.Sleeping Princess Of The Arges
6.Her Northern Majesty
7.Blackeyes
8.The Emerald Tablet
9.Willothewisp
10.Neptune
11.5
2.Hecate, My Love And Lust
13.Vampirize Natasha

Comments are closed.