lunedì, novembre 20, 2017 13:27

Amon Amarth – Surtur Rising (2011)

Rieccoli i vichinghi Amon Amarth con questo loro ottavo full lenght, attesissimo dai fans che, sicuramente, ritroveranno anche in questo la reale anima della band.
Orgogliosi alfieri del Viking Death Metal, propongono di base tematiche legate alla loro fede negli antichi Asi e al rispetto per i guerrieri antichi e moderni, che combattono, anche solo musicalmente, in loro onore, ma questo penso sia famigliare a tutti gli appassionati della band.
Leader del genere, non hanno dovuto faticare molto per mantenere invariata la loro posizione privilegiata; sempre carichi di melodia i brani di questo album, del resto, è una loro prerogativa avvalersi di queste sonorità, in forma più o meno epica, sempre e comunque, se aggiungiamo il monolitico growl Joan Hegg nella narrazione delle epiche gesta, quello che ne risulterà sarà un album orecchiabile e diversificato nei vari passaggi, si spazia infatti dal vecchio e caro Death Metal epico al più agguerrito genere Viking senza mai tralasciare, come già asserito in precedenza, i momenti melodici legati alle più recenti produzioni. Ecco, quello che troviamo in quantità maggiore, rispetto al più recente passato, è un ritorno della band ad un’aggressività originaria che sembrava persa. Quindi, amanti degli Amon Amarth, godetevi questo disco, li ritroverete come volevate ritrovarli. L’unica cosa che mi ha lasciata perplessa,è stata di venire a conoscenza che nella versione giapponese è stata inserita una bonus track, una versione molto personalizzata e difficilmente riconoscibile di una cover dei System of Down, Aerial, ma non ha importanza, la band può anche permettersi questo.

Recensione a cura di : Blackraven

Giudizio complessivo : 7,5/10

Tracklist

1. War of the Gods
2. Töck’s Taunt – Loke’s Treachery Part II
3. Destroyer of the Universe
4. Slaves of Fear
5. Live Without Regrets
6. The Last Stand of Frej
7. For Victory or Death
8. Wrath of the Norsemen
9. A Beast Am I
10. Doom Over Dead Man

Comments are closed.