domenica, novembre 19, 2017 21:32

Alastor – Demon Attack (2011)

Il quarto full-length della band portoghese Alastor si conferma un buon lavoro thrash-black, dove a dominare è la batteria, onnipresente e rapida in esecuzione, che dialoga con collaudata fluidità con le chitarre, decisamente più degne di essere commentate da una webzine thrash che qui: riffing aggressivi, ritmo da moshpit e improvvisi stacchi e cambi di ritmo caratterizzano la loro prestazione, apprezzabile anche sotto il punto di vista dell’originalità. Buono risulta anche l’aspetto vocalico, sviluppato da un growl non troppo profondo che da il giusto spirito ai testi, dedicati prevalentemente alla violenza e al satanismo e ben comprensibili (almeno al pubblico italiano) nonostante siano quasi tutti in portoghese.
Curioso è inoltre la presenza di una cover che nessuno si aspetterebbe di trovare in una produzione del genere. Gli Alastor scomodano infatti i glamster Mötley Crüe. La versione lusitana di “Red Hot” sa più di goliardata che da brano da prendere seriamente in considerazione, ma perlomeno riesce a dare un po’ di respiro ad un ascoltatore messo alle strette dalla potenza di questo gruppo.
In chiusura vengono infine inserite alcune tracce bonus (dalla 12 in poi), già contenute nel primo album dei portoghesi (“Gates of Darkness” del 1996), quasi a tributarne gli esordi.

Recensione a cura di: Akaah

Giudizio complessivo: 8/10

Tracklist

1.  Antes do Ataque
2. Pura Devastação
3. Evocação a Lilith
4. Necromante
5. As Portas do Inferno
6. Hino Funebre
7. Fogo e Sangue
8. Orgia Nocturna
9. A Mão esquerda de Deus
10. Red Hot (Mötley Crüe cover)
11. Depois do Ataque
12. Through the Gates
13. Sacrifice to Satan
14. Hell on Earth
15. No Exorcism
16. Bestial Wrath of the Antichrist
17. Possessed by Darkness
18. Children of the Grave (Black Sabbath cover)
19. Spawn of Evil

Comments are closed.