sabato, novembre 18, 2017 13:35

Aegrus – Faith Crushing Retribution (Demo, 2009)

Secondo demo autoprodotto per il combo finlandese degli Aegrus.
Il gruppo si forma nel 2005 e nello stesso anno rilascia il primo.
Passano quattro anni e siamo finalmente pronti ad accogliere la loro seconda uscita, sempre autofinanziata e autoprodotta così come accadeva con il primo titolo.
Il black metal proposto dal progetto finnico è il classico old-school tirato e senza fronzoli.
“ Antichristian Declaration “ fin dalle primissime battute possiamo capire la validità della proposta musicale dei finlandesi. Blck metal tirato, potente, violento ma mai eccessivo.  Dopo una introduzione molto ben eseguita, la composizione sfocia in una cavalcata di puro black metal con l’acceleratore spinto all’inverosimile. Per tutto il tempo il pezzo si tiene su ritmi piuttosto sostenuti con un grande lavoro della sezione ritmica. Dietro il drumkit eccelso il lavoro di A. Von Heimrich.. nel pezzo non mancano cambi di tempo con ripartenze e variazioni ritmiche repentine. Un esempio di quello che dico si può trova nella parte centrale del brano. Sul finale la composizione torna ad essere particolarmente violenta con blast-beat e riff chitarristici particolarmente tirati. Dichiarazione Anticristiana di sicuro effetto e gran traccia.
“ Blasphemy Reigns Supreme “ ottimo il riff introduttivo particolarmente ispirato, disegnato alla grande da Asylum. Finita la magia iniziale parte la durissima parte black metal con un urlo di Inculta a dir poco possente. La traccia fila via senza nessun intoppo. Non mancano variazioni strutturali interessanti con tanto di intarsi chitarristici, intrecci strumentali ed una batteria maiuscola. Ottimi i giri di basso, suonati da Asylum che alimentano la potenza e la robustezza dell’impalcatura ritmica del pezzo. Sul finale troviamo tantissime variazioni ritmiche differenti e c’è perfino uno spazio per un fraseggio tecnico e particolarmente distorto creato con la chitarra da Asylum.
“ The Profane Flame “ La fiamma profana (questa è la traduzione del titolo) è quantomai viva. Anche questo pezzo è tirato e potente e non accenna al minimo decadimento. Eccellente lo scream di Inculta  in diversi momenti particolarmente ispirato e convincente. La struttura compositiva del brano è curata nei minimi dettagli. Molto efficace la sezione ritmica creata da A. Von Heimrich  e Asylum. Rispettivamente batteria il primo; basso e chitarra il secondo. Superata la metà del brano troviamo dei cambi di tempo con variazioni ritmiche eseguite con precisione e notevole qualità. Molto belli gli inserti chitarristici di Asylum che, sul finale, si tramutano in puro fraseggio. Superata questa parentesi il prezzo torna a prendere quota e, così com’era iniziato, torna ad essere una traccia di puro e tiratissimo black metal.
“ Faith Crushing Retribution “ Riff chitarristici fortemente debitori al puro thrash metal anni ’80 (Venom su tutti) aprono alla grande l’ultimo inno di distruzione del demo. Ottima la costruzione strumentale del brano, molto particolare quanto efficace la performance dietro la batteria di  A. Von Heimrich. Inculta intanto con il suo scream spinge fino all’inverosimile, raggiungendo lidi infernali difficilmente riscontrabili in tanti altri e ben più blasonati gruppi della Nera Fiamma. Devastante il lavoro di Asylum sempre in bilico perfetto tra chitarra e basso ed intento a creare nei vari pezzi la perfetta armonia (o disarmonia, fate voi) tanto cara al gruppo finlandese. Anche durante questa ultima traccia non mancano i cambi di tempo non particolarmente repentini. Infatti la composizione si assesta su lidi differenti solo nel finale, grazie ad una schitarrata trasognante di  Asylum. Finita questa parentesi il pezzo torna ad essere pesantemente tinto di thrash tralasciando la pura violenza nera iniziale. Grandissima traccia che chiude al meglio il demo.
Ottimo demo, molto buona la produzione, buoni i testi, eccellenti le qualità singole dei vari componenti. La produzione pulita anziché alleggerire il suono lo potenzia ed evidenzia alla grande le abilità compositive ed esecutive del combo.
Spero vivamente qualche etichetta underground (o meno) si accorga di loro e produca i loro prossimi lavori anche perché se lo meritano davvero.

Recensione a cura di: Darkthrone85

Giudizio Complessivo: 8/10

Tracklist

1.Antichristian Declaration
2.Blasphemy Reigns Supreme
3.The Profane Flame
4.Faith Crushing Retribution

Comments are closed.