sabato, novembre 18, 2017 09:59

Acrimonious – Perdition Gospel (Ep, 2006)

Gruppo greco attivo dal 203 e che finora ha pubblicato un demo e due Ep.
Questo disco, farà felice qualche amante di sonorità black metal, grezze e underground.
“ The Curse of Eden  “ questo è il titolo del primo pezzo del lotto. Ci troviamo di fronte ad un pezzo black metal di stampo old-school ma con qualche ricercatezza sonora in più. Soprattutto dovuta ad un grande lavoro del basso (Gregor) che dona una grande potenza al brano. Otimo anche C.L. Tra chitarra, riff perfetti e voce in scream davvero terrificante. Grande pezzo, ottime le dinamiche strutturali, molto apprezzabili le varie parti e i cambi di tempo e di ritmo. Ottimo alla batteria Torment (ma per gli addetti ai lavori e\o gli appassionati, soprattutto di un certo tipo di black metal, non è una novità, è semplicemente una conferma). Ottima traccia lungo la quale il gruppo dimostra di avere ottimi mezzi e tanta classe.
“ Goatrapture  “  in questo pezzo il gruppo greco parte all’attacco dalle prime battute con una batteria forsennata e dei riff chitarristici particolarmente veloci e potenti. Lo scream  a lungo andare si fa “già sentito” ma non è una grave pecca, anzi, c’è molto di peggio. Per fortuna comunque il gruppo non ha altre lacune. La lacuna del cantato viene colmata con dei mini assoli di chitarra che donano al pezzo maggiore longevità e particolarità. Ottimo brano, tirato e diretto, puro black metal di stampo classico. Marcissime determinate parti, che rendono la composizione ancora migliore, se possibile. Ottime sono anche le varie dinamiche strumentali che si creano attorno al pezzo, soprattutto per via della grande tecnica di chitarrista e batterista del gruppo, nonché dell’ottimo e costante lavoro ritmico del basso che funge da vero e propria base sonora, sulla quale cresce e si forma il muro del suono del gruppo greco. Ottima perla nera.
“  Gospel of Perdition “ la title-track dell’Ep, parte con dei riff che, personalmente, mi ricordano gli ultimi darkthrone, quelli degli ultimi due dischi, per intenderci. La voce in scream è un po’ più effettata del solito. Il che non depone molto a suo favore, ma nonostante questo, il pezzo è davvero particolare e sa coniugare diverse parti e diversi generi del black metal, sempre rimanendo su una base raw e diretta. Ottimo pezzo, anche se, personalmente, preferisco il precedente.
“  On Serpent Wings “ ultimo pezzo del disco, Ep particolarmente gradito, primo perché mi ha fatto conoscere un gruppo che merita sicuramente attenzione e secondo poi per la qualità del prodotto, in ogni suo aspetto, dal cd, al libretto (che seppur scarno da informazioni e testi all’ascoltatore). Canzone davvero ben strutturata, soprattutto dal punto di vista strumentale, ma anche ben cantata con uno scream “diretto”.
Concludo dicendovi che, come avrete capito anche dalla recensione, penso che il gruppo in questione, abbia delle ottime qualità che personalmente riscontro in questo Ep (limitato a 500 copie al Mondo).

Recensione a cura di: Darkthrone85

Giudizio Complessivo: 8/10

Tracklist

1.The Curse of Eden
2.Goatrapture
3.Gospel of Perdition
4.On Serpent Wings

Comments are closed.