sabato, novembre 18, 2017 13:49

Absurd – Facta Loquuntur (1996)

Uno, se non, l’album per eccellenza che mi viene in mente parlando di Black Metal Nazional Socialista.
Gli Absurd sono una delle “colonne portanti” di questo genere e, sia dal punto di vista politico che da quello musicale riscuotono discussioni e commenti sia positivi che negativi.
Peculiarità di questa band infatti, soprattutto in Facta Loquuntur, è la proposta di un Black Metal profondamente influenzato da Oi! e R.A.C., accompagnato da un cantato decisamente grezzo e in altre da una voce pulita.
L’estrema minimalità e semplicità che caratterizzano ogni canzone rendono Facta Loquuntur un disco unico.

Recensione a cura di: Kveld

Giudizio Complessivo: 8,5/10

Tracklist

1. Werwolf
2. The Gates Of Heaven
3. Pesttanz
4. Eternal Winter
5. Deep Dark Forest
6. First Winter Of Bloodred Snow
7. Mourning Soul
8. Dreaming of Love
9. Wartend in Einsamkeit
10. Der Sieg Ist Unser

Comments are closed.