domenica, novembre 19, 2017 21:29

Annthennath – Subhuman Terrorism (Demo, 2004)

Primo demo per questa cult-black metal band francese.
Questo gruppo si forma nel 2002 e due anni dopo fa uscire questo marciume violentissimo compresso in una solida tape.
Nel gruppo troviamo alla voce una vecchia conoscenza della scena francese, l’ottimo Shaxul ex cantante dei Deathspell Omega (tra gli altri gruppi nei quali ha militato).
“ Rivieres de Sang “ A partire dal primo riff “battagliero” della traccia ci immergiamo completamente nel Mondo del combo francese e veniamo risucchiati in un vortice di sensazioni, le più disparate e contrastanti. Già superato il primo minuto il ritmo i fa forsennato, incredibile è il lavoro del basso che esegue dei fortissimi giri ritmici andando a inserirsi nei pochissimi spiragli lasciati liberi dai riff chitarristici e dal lavoro di batteria. Su tutto questo muro sonoro pesantissimo e completamente ossessivo si erige la voce straziante in scream. Una voce veramente lacerante che consuma chi l’ascolta con attenzione. Il dolore provato dal singer è tangibile lungo tutto il brano. Non mancano ovviamente cambi di tempo e ritmo impartiti per lo più da basso e batteria, mentre le chitarre rimangono fedeli alla linea e macinano riff su riff per tutta la durata del brano a velocità molto elevate. Mancano due minuti e poco più alla fine e le urla di disperazione e di dolore si fanno sempre più autentiche e laceranti, mentre un vero e proprio marasma sonoro grezzo, oscuro e marcio ci entra in modo ossessivo nella testa. Un ottimo brano che apre al meglio il demo.
“ Subhuman Terrorism “ Brano introdotto da un urlo feroce cui segue un muro strumentale eretto dalla sezione strumentale e ritmica. Le chitarre macinano fraseggi e riff il basso è sempre più potente e dona al pezzo una marcia in più sotto l’aspetto della “corposità” sonora. La batteria è devastante è fa reparto ritmico quasi da sola. Il tutto diviene doppiamente più potente con l’aggiunta del terrificante scream assassino del singer. Velocità, violenza e marciume. Almeno fino al secondo minuto quando la composizione cambia in modo netto grazie ad una pausa. I riff chitarristici e i giri di basso si fanno stoppati e più tipicamente thrash/black. Ma il tutto dura solo pochi secondi dopodiché la composizione tornerà ad essere un vero e proprio macigno di puro black metal tiratissimo. Questa alternanza tra momenti meno tirati (brevi) e altri maggiormente potenti sarà il trademark vero e proprio del brano. Meraviglioso un inserto di chitarra acustica arpeggiata alla grandissima che esegue note delicate ed eleganti prima della ripartenza bruciante in puro stile old-true black metal. In questo brano non mancano neanche i fraseggi elettrici più tecnici, nel finale infatti possiamo ascoltare anche degli ottimi assoli iper distorti.  Traccia che da sola varrebbe l’intero demo, secondo me.
“ Omega “ è l’ultimo brano del demo. Inizia con degli ottimi riff chitarristici che si fondono alla sezione ritmica strumentale del pezzo ed alla voce che, come sempre, è devastante. Anche in questo brano non mancano innumerevoli cambi di tempo e ritmo che donano maggiore longevità e bellezza al brano. Particolarmente toccanti gli inserti acustici con lo scream sussurrato (ma sempre dilaniante) del singer.
Tre tracce, per un totale di 26 minuti e spiccioli di puro e grezzissimo black metal.
Queste composizioni ricordano molto i Deathspell Omega del primo periodo, ma riescono ugualmente ad essere originali e molto ben strutturate.
Deprimenti, laceranti, brutali e dannatamente black metal.

Recensione a cura di: Darkthrone85

Giudizio Complessivo: 8/10

Tracklist

1.Rivieres de Sang
2.Subhuman Terrorism
3.Omega

Comments are closed.