sabato, novembre 18, 2017 13:42

Abigor – Fractal Possession (2007)

Si dice che giudicare soltanto per l’aspetto esteriore è sbagliato, ed è verissimo, però in un mondo come quello della musica ormai anche l’immagina conta. Perché questa introduzione?
Per farvi notare come già dall’artwork del nuovo disco degli Abigor si possa intuire qualcosa, nell’evoluzione del loro stile.
Classico soggetto in copertina, montano però in un modo particolare, che conserva un qualcosa di asimmetrico e discontinuo, proprio come il precedente album del 2001.
Stavolta la band Austriaca appare più convinta dei propri mezzi, e lo fa sentire in brani spessi e con un buon tiro, forse è proprio questo quello che volevano esprimere in Satanized senza riuscirci completamente, ossia dare un tocco contemporaneo alla loro musica (soprattutto in sede di produzione) pur mantenendo un approccio classico.
Project: Shadow, 3D Blasphemy e Cold Void Choir, oltre ad avere titoli che fanno intuire qualcosa sono ottime canzoni, di puro Black Metal targato 2008.
In Fractal Possession si possono intravedere ulteriori sviluppi artistici per il prossimo futuro, speriamo ne sappiano fare tesoro.

Recensione a cura di: BurdeN

Giudizio Complessivo: 7,5/10

Tracklist

1.Warning
2.Project: Shadow
3.Cold Void Choir
4.Lair Of Infinite Desperation
5.3D Blasphemy
6.The Fire Syndrome
7.Injection Satan
8.Liberty Rises A Diagonal Flame
9.Vapourized Tears
10.Heaven Unveiled

Comments are closed.