sabato, novembre 18, 2017 00:37

1389 / Heretical Warlust – Soldiers Of Aryan Freedom (Split, 2010)

Split auto-prodotto  per questi due progetti NSBM.
Quattro composizioni, due a testa, in questa release discografica.
Le prime due sono ad opera del progetto 1389;.
Vozd Jovan Pogani si occupa di tutto in questa one-man band della Bosnia-Erzegovina, riuscendo a districarsi al meglio fra composizione, testi e produzione musicale.
Le tematiche liriche sono legate alla natura, mentre il suono è un potente black metal che si rifà ai fasti dell’old school senza limitarsi ad omaggiare gli anni d’oro.
Con questo monicker è attivo dal 2008, ma prima era attivo come Black SS Vomit. Inoltre Vozd Jovan Pogani è impegnato con tanti altri progetti dell’underground bosniaco.
“ Stara Suma “ si parte subito alla grande con la prima traccia del lotto, una splendida cavalcata nera : epica e  magistralmente interpretata a livello vocale dall’artista bosniaco. Splendida la costruzione strumentale nella sua apparente semplicità; notevoli gli inserimenti chitarristici così come i numerosi cambi di tempo e ritmo che impreziosiscono il tutto.
“ Vrac “ naturale proseguimento dello splendido brano precedente. Il ritmo rimane tirato, violento e prepotente. Splendida la costruzione strumentale, così come le scream vocals e gli inserimenti di basso e chitarra, caratterizzanti, di quello che è il suono 1389. Pregevole su tutti i fronti.
Finite le due, ottime, composizioni a firma 1389 è la volta del secondo progetto dello split.
Si cambia totalmente genere, paese e produzione sonora e ci spostiamo in Spagna.
Heretical Warlust è un progetto nato del 2005, dedito ad un black metal / noise maledettamente grezzo e con tematiche liriche classiche per l’NSBM vale a dire : odio contro la razza giudeo-cristiana, arianesimo e l’olocausto.
Questi i membri del gruppo : Fornicator88 – voce; Genocide – basso; Helvete – chitarrista session e programmazione della drum machine.
Lo stile è completamente differente rispetto al progetto di Vozd Jovan Pogani. Si tratta di un black metal che non è al “limite” del noise, è praticamente noise estremizzato da una produzione cacofonica, e purtroppo non è praticamente possibile distinguere le due tracce. Solo marasma sonoro sconnesso e irritante.
Finisce l’ultimo brano e rimane l’amaro in bocca per uno split che, se realizzato in maniera migliore e con un altro gruppo di supporto all’ottimo progetto 1389, probabilmente sarebbe stato di caratura superiore.
Così purtroppo non è. Paragonare i Heretical Warlust con il progetto 1389 è impossibile, siamo a due livelli completamente differenti.
Da un lato troviamo un progetto solido, con testi, musiche e produzione notevole (1389); dall’altra troviamo un’accozzaglia di suoni ruvidi, grida sgraziate in scream e produzione totalmente cacofonica (Heretical Warlust).
Risultato finale? Lo split si salva dalla bocciatura totale solo per le splendide perle regalateci dal progetto 1389. Peccato.

Recensione a cura di : Darkthrone85

Giudizio complessivo : 6/10

Tracklist

1389
1.Stara Suma
2.Vrac

Heretical Warlust
3.Decapitación Antisemita
4.Anti Sub-Human

Comments are closed.